Autore: Gianluca Rampini

Il Caso Hill: rivelatrici discrepanze.

Sul caso dei coniugi Hill sono state spese moltissime parole ma poche di queste si sono concentrate sull’effettiva analisi della credibilità dell’episodio stesso. Per ragioni che vedremo più avanti, al “rapimento” di Barney e Betty Hill è stato riconosciuta un’unanime e trasversale credibilità. Vi sono in realtà elementi contrastanti che emergono ad una attenta analisi dei fatti e delle testimonianze dei due protagonisti ed è preciso dovere di chi si occupa di questi argomenti porli in risalto piuttosto che metterli in disparte per preservare la validità del caso. In effetti, per quanto mi riguarda, non è tanto in dubbio...

Read More

Il Cervello Olografico

Il neurologo Richard Restak, autore della serie televisiva della PBS “The Brain” afferma che le prove a favore del modello “olistico” delle funzioni celebrali sono schiaccianti e continua aggiungendo che non solo il modello olografico funziona ma è il miglior strumento che abbiamo per comprendere il funzionamento del nostro cervello.1Alla base di questa affermazione, condivisa per altro da sempre più ricercatori, vi è il lavoro del neurochirurgo Karl Pribram. Karl H. Pribram (Vienna, 25 febbraio 1919) è un medico neurochirurgo austriaco, professore di psichiatria e psicologia in varie università americane, tra cui la Stanford University e la Georgetown University....

Read More

BOB LAZAR DICEVA IL VERO: Un testimone lo colloca nei laboratori di Los Alamos.

Uno dei personaggi più controversi del panorama ufologico degli ultimi decenni è stato senza dubbio Bob Lazar. Non ripercorrerò pedissequamente la sua storia perché è, nelle sue linee generali, abbastanza nota a chi segue questi argomenti.   Bob Lazar e John Lear Mi perdonerà il lettore che non ne abbiamo mai sentito parlare ma ci vorrebbe una monografia intera per descrivere tutti gli aspetti di questa storia. Giusto per inquadrarla basti sapere che Lazar nel 1989 ha rilasciato un’intervista, sotto falso il falso nome di Dennis, al giornalista George Knapp di una emittente di Las Vegas, nella quale sosteneva...

Read More

L’universo nel palmo della mano. La fisica dell’impossibile.

L’impegno è colossale. L’obbiettivo a dir poco azzardato. L’intento di questa ricerca è di individuare un background scientifico alla enorme varietà di fenomeni inspiegabili e che al contempo li unifichi, la dove questo sia possibile. L’unica strada percorribile passa dal lavoro di Kark Pribram, sulla teoria del cervello olografico, e di David Bohm, sull’ipotesi dell’universo olografico. Le due teorie si integrano perfettamente esplorando, in un caso, il nostro ruolo nella creazione della realtà, nell’altro, la natura della realtà stessa. Di Pribram ci occuperemo in un altro articolo. Bohm ha elaboratato la sua teoria fisica sulla natura dell’universo e della...

Read More

Interazioni mente-materia nella casistica dei miracoli. Dal Giansenismo a Lourdes e non solo.

Premessa: Avete mai assistito ad un miracolo? Immagino sia come sbirciare nella cassetta degli attrezzi del Creatore, chiunque e qualsiasi cosa esso sia, ma sapendo di non poter rimanere delusi come Dorothy quando smascherò il Mago di Oz. La mia tendenza olistica nell’affrontare il paranormale mi ha inevitabilmente spinto ad affrontare questo argomento. Qui convergono fisica, spiritualità, medicina e la ricerca del nostro posto nella rappresentazione della realtà. Ciò che intendo analizzare in questo articolo è la veridicità di alcuni eventi miracolosi e quale meccanismo potrebbe averli innescati. Non vi è alcuna inclinazione religiosa o atea in questo lavoro...

Read More
  • 1
  • 2